Date: 12/6/1888



Place: Milano

ID: CLET001902




 

Milano, 12 Giugno 1888

Sig.Giuseppe Pomini

Officine di Porta Vittoria

Città

 

Non possiamo a meno di esternarvi il nostro vivo malcontento ed il nostro dispiacere pel cattivo andamento ed il disordine che regnano in codeste ns. Officine, e per le molte infrazioni al regolamento. Le nostre particolari informazioni ed inchieste ci fanno persuasi che queste sono assai più gravi di ciò che non sembri a prima vista, e noi siamo fermamente decisi a colpire inesorabilmente e senza riguardi chiunque per cattivo esempio o per pericolosa compiacenza non osservi o non faccia osservare la più grande disciplina così in generale, come in ogni dettaglio.

Se per debito di giustizia dobbiamo riconoscere che una parte di responsabilità spetta all’ufficio di Direzione, appunto per lo stesso motivo dobbiamo addossarne una parte a voi stesso. É assolutamente necessario che ognuno entri nell’orbita delle proprie attribuzioni e non invada il campo altrui = per tal modo ognuno avrà chiara e netta la propria parte di responsabilità – né col volere esprimere troppe attribuzioni che più specialmente non spettano, si provvede meglio al regolare andamento delle Officine, o si rende necessaria la propria opera.

Noi vi abbiamo dato ripetute prove della nostra fiducia, e crediamo che per ora tale fiducia non debba aver motivo di essere diminuita: ma è certo che le gravi irregolarità constatate in questi giorni ci hanno dolorosamente impressionati, e ci mostrano che non è sufficiente la sorveglianza che voi esercitate, per quanto vi riguarda, verso gli operai.

È anche necessario che cessi, e subito, una anomalia: ed è quella che riguarda tutti i preparati e le lavorazioni dello zinco. Noi vi abbiamo invitato più volte a darci una esatta istruzione del modo di lavorare lo zinco, completata dalle ricette relative. Non possiamo restare nella eventualità che in causa di vostra malattia od assenza, nessuno possa provvedere in proposito. Il vostro ritardo ad ottemperare a tale ripetuta richiesta è un atto di diffidenza verso di noi, che ci offende non poco: vi invitiamo quindi, chiamandovi responsabile delle conseguenze, a voler subito mettervi in perfetta regola a tale riguardo: noi ci riserbiamo di far eseguire in nostra presenza tutti i preparati e di verificarne l’esatta riuscita. Desideriamo altresì avere l’esatto modo di preparazione della Carta-Tessaro per trasporti di tachigrafia, e vorrete quindi disporre di conformità.

Non dubitiamo che noi avremo d’ora innanzi ragione di continuarvi quella fiducia e quella stima che in ripetute occasioni vi abbiamo dimostrato, ed in tale lusinga distintamente vi salutiamo

G Ricordi e C.

 

 

Milan, 12 June 1888

 

Sig. Giuseppe Pomini

Workshops in Porta Vittoria

City

 

   I would be remiss not to inform you of our extreme dissatisfaction and displeasure for the poor operation and confusion that dominate our Workshops, and for the many infractions to rules and regulations. The specific information we have received and the results of our investigations lead us to believe that these problems are far more serious than they first appeared to be, and we are firmly determined to censure, without mercy or regard, anyone who does not observe or enforce the maximum discipline in all matters great and small, whether due to poor example or to dangerous complacency.

   If, for the sake of justice, we must recognize that part of the responsibility lies with the office of Management, for the same reason we must assign it partly to you as well. It is absolutely necessary that each party focus on one’s own duties and not invade the sphere of others; in that way each will have a clearly defined share of responsibility – nor does the desire to take on more than one is properly assigned lend greater efficiency to the operations of the Workshops or render one’s work indispensable.

   We have given you repeated proof of our trust, and we believe that for now this trust should remain undiminished; but have no doubt that the serious irregularities we have recently observed have left us with a poor impression, demonstrating that the supervision you have exercised with regard to the shop workers is insufficient.

   It is also necessary that one anomaly cease immediately: this has to do with all of the preparation and production of zinc [plates]. We have asked you repeatedly to give us exact instructions for the method of working zinc, including the relative ingredients, since we cannot be left unprepared with the means to carry on in the event of your eventual illness or absence. Your delay in fulfilling this repeated request reflects a lack of respect toward us, which offends us in no small measure. We therefore invite you, with a reminder of the consequences, to immediately see to the proper enactment of this obligation, reserving the right to have these preparations done in our presence and to verify the accuracy of the results. We also wish to be informed of the exact method of preparation of the Tessaro Paper for tachygraphic reproduction; please respond accordingly.

   Trusting that we may henceforth continue to demonstrate the same confidence and esteem we have repeatedly shown you in the past, we salute you sincerely.

 

G. Ricordi e C.

 

 

Named people
Angelo Tessaro

Named places
Milano

Tipology copialettere
Sub-tipology letter
Writing manuscript
Language italian

Letter name DOC01827.021
Volume Signature DOC01827
Year 1888-1901
Volume 01
Pag 042-044
No. pag 3