Date: 31/12/1948



Place: Pavia

ID: LLET021108




Pavia, 31/12

48

Preg.mo Sig.

Dott. Eugenio Clausetti

 gerente della Casa  musicale G.Ricordi e C.

Via Campania 42

Milano

 

Preg.mo Dottore,

Le scrivo per espresso incarico della signora Lina Vittadini.

La signora ringrazia molto Lei del Suo vivo interessamento per il compianto nostro Maestro e anche io La ringrazio a nome del nostro Comitato.

Ma la notizia sulle pratiche iniziate al fine di fare rappresentare “Fiammetta” a Brescia ci ha molto sorpresi.

Anche noi, a Pavia, avremmo desiderato di mettere in scena per i primi l’opera nuova del nostro concittadino, e sarebbe stata un’ottima occasione per la celebrazione ufficiale.

Ma abbiamo ritenuto doveroso  di rinunciare a questo privilegio perché siamo persuasi che se si rappresentasse a Pavia o altrove “Fiammetta” non andrebbe più alla Scala.

Ora noi abbiamo invece la speranza e la convinzione che i dirigenti della Scala, malgrado l’atteggiamento finora… contrario , vorranno e dovranno mettere in cartellone, per l’anno venturo, l’opera nuova del Vittadini.

Sappiamo che la Direzione Generale del Teatro insisterà recisamente [?] a questo intento, e il nostro concittadino S.E. Castelli, sottosegretario alle Finanze, ci ha garantito che eserciterà tutta la sua alta influenza perché l’impegno morale verso il povero Vittadini sia soddisfatto.

Così stando le cose, si farebbe un gran torto alla memoria del nostro Amico se si precludesse a  “Fiammetta” la Scala, a cui egli teneva tanto!

Ormai è meglio attendere un anno di più piuttosto che compromettere il futuro dell’opera.

Questa è l’ opinione e il preciso desiderio della signora Vittadini e di tutti noi suoi amici.

Io confido perciò che  anche Lei renderassi conto delle eccezionali ragioni già accennate, vorrà tralasciare ogni altra iniziativa.

Tanto più che il sig. Baresi, che si interessa della stagione di Brescia, e che si trova qui per la Tosca, essendo al corrente della situazione, ha dichiarato che trova giusto attendere.

Dopo la Scala faremo  l’opera nuova a Pavia, a Brescia e altrove!

Per il resto Le sarò preciso appena possibile.

Resto in attesa di un Suo cortese cenno di assicurazione, e intanto, le ricambio, da parte della  signora Vittadini, e da parte mia i più cordiali saluti e auguri aff.si

Giacinto Matteucci

Transcription by Aldo Salvagno
Named people
Franco Vittadini

Tipology lettera
Sub-tipology letter
Writing manuscript
Language italian

Physical Attributes
No. Sheets 2
Size 285 X 225 mm

Letter name LLET021108