Partiture

Collezione

Approfondimenti +


Quasi 8.000 partiture dalla metà del ’700 alla fine del XX secolo. Si tratta non soltanto di opere, ma anche di musica da camera e sinfonica. Le più antiche sono Il Ciro riconosciuto di Niccolò Jommelli (del 1744) e i 24 Capricci di Niccolò Paganini, le più recenti di Luigi Nono (ad esempio l’importante tragedia dell’ascolto Prometeo del 1984) e di Franco Donatoni (tra cui la trascrizione per orchestra de L’arte della fuga di Bach, del 1992). Inoltre un gran numero di romanze, tuttora eseguite in Italia, di Francesco Paolo Tosti e altri autori, trascrizioni, adattamenti e riduzioni, nonché una serie di testi di didattica musicale.

In primo piano

Risultati: 11

Ricerca per data:

Show

Partitura Descrizione ID Data
Camera obscura, Klavierquartett
Pietro Borradori
PART04760
partitura
Dialogues entre metopes
Pietro Borradori
PART04761
partitura
8/1987
Drei blicke in einem opal, per pf ed ensemble
Pietro Borradori
PART04762
partitura
30/4/1994
Fragmenta Veneris
Pietro Borradori
PART04763
partitura
Holzwege
Pietro Borradori
PART04764
partitura
30/9/1988
In media res
Pietro Borradori
PART04765
partitura
3/12/1994
Opus Alexandrinum, per violoncello solita e orchestra da camera
Pietro Borradori
PART04766
partitura
1992
Opus Incertum, per ensemble
Pietro Borradori
PART04767
partitura
1992
Opus Quadratum, per 8 strumenti a fiato
Pietro Borradori
PART04768
partitura
1992