Catalogo

Risorse


Il Catalogo Numerico Ricordi è la rappresentazione dell'attività della celebre Casa Editrice musicale milanese, fondata da Giovanni Ricordi nel 1808.  Tutte le opere acquistate dall'editore sono presentate in ordine numerico progressivo e approssimativamente cronologico e vengono descritte con i dati essenziali per l'identificazione delle composizioni. Inoltre viene sempre indicato il prezzo di vendita, alla data della pubblicazione del catalogo, informazione che permette di identificare molte prime edizioni.  Il Catalogo, importante risorsa bibliografica per la storia della musica e dell'editoria musicale italiana ed europea, dal 1808 al 1870, è qui disponibile online con 43.025 numeri. Questa versione online può essere consultata facilmente per numero di catalogo, per autore, per titolo di composizione e per data di pubblicazione (o di acquisizione) da parte dell'editore Ricordi. 

Contenuti

Sfoglia

Risultati: 146

Ricerca per numero:

Ricerca per data:

Show

N. Catalogo Note Data
12595 Sanelli, Gualtiero
Tre Romanze (in Ch. di Sol). N. 1. Il bianco lino. N. 2. La Capricciosa. N. 3. Il Lamento
1841
16720 Sanelli, Gualtiero
Ermengarda, Opera per Canto. Anacreontica, Ah! Perché m' hai tu tradito, per T.
1845
16995 Sanelli, Gualtiero
Ermengarda, Opera per Canto. Cav., Questi d' un rege all' anima, per B.
1845
17385 Sanelli, Gualtiero
Ermengarda, Opera per Canto. Sortita di Carlo e Duetto. D' oscuro vel ricopresi, per S. e T.
1845
18629 Sanelli, Gualtiero
Luisa Strozzi, Opera per Canto. Scena e Cav., Ho sul ciglio e in cor la morte, per S., nuovamente scritta a Firenze per la signora Assandri
1847
18630 Sanelli, Gualtiero
Luisa Strozzi, Opera per Canto. Scena ed Aria, Me solo andrà quell' angelo, per T., colla nuova Cabaletta scritta a Firenze per il signor Borioni
1847
18751 Sanelli, Gualtiero
Luisa Strozzi, Opera per Pfte. Sinfonia
1846
18752 Sanelli, Gualtiero
Luisa Strozzi, Opera per Canto: Atto I. Introd., Ove s' intrecciano
1846
18753 Sanelli, Gualtiero
Luisa Strozzi, Opera per Canto: Scena e Cav., A me tristo, a me lontano, per T.
1846