Iconografia

Collezione

Approfondimenti +


La raccolta iconografica dell’Archivio riguarda il XIX e il XX secolo. Comprende oltre 600 bozzetti originali, per lo più della prima delle varie opere, a partire dai bozzetti di Giuseppe Bertoja per Attila di Verdi, fino a quelli realizzati negli anni Trenta da Nicola Benois per La Fiamma di Respighi. Per alcune opere esistono diverse varianti delle piante sceniche, ad esempio per la Tosca o La bohème di Puccini, a seconda della grandezza del teatro previsto per la rappresentazione. Il fondo iconografico comprende anche un’importante raccolta di figurini, composta da migliaia di disegni originali di famosi costumisti. 

In primo piano

Risultati: 65

Ricerca per data:

Show

Iconografia Descrizione ID Data
Falstaff
Giuseppe Verdi, Falstaff
ICON000052
disegno
Verdi nella stanza del direttore di scena
Giuseppe Verdi, Falstaff
ICON000054
disegno
1893
Due ritratti di Bardolfo e Pistola
Giuseppe Verdi, Falstaff
ICON000055
disegno
1893
Sopra: ritratto di Adelina Stehle (Nannetta) ed Edoardo Garbin (Fenton). Sotto: ritratto del Dr. Cajus
Giuseppe Verdi, Falstaff
ICON000056
disegno
1893
Sopra: ritratto di Adelina Stehle (Nannetta) con Giovanni Paroli (Cajus) seduti. Sotto: ritratto di Falstaff con mantello e corna
Giuseppe Verdi, Falstaff
ICON000057
disegno
1893
Da Falstaff
Giuseppe Verdi, Falstaff
ICON000058
disegno
1893
Le mura della grande Città Imperiale
Giacomo Puccini, Turandot
ICON000204
bozzetto
Padiglione
Giacomo Puccini, Turandot
ICON000205
bozzetto
1924
Il vasto piazzale della Reggia
Giacomo Puccini, Turandot
ICON000206
bozzetto
1924