Date: 5/1/1889



Place: Milano

ID: CLET001937




56

p.103-104

CLET001937

 

Milano 5 gennaio 1889

 

Carissimo Tosti .

 

        Ricevo la tua del 2 corr: e sono davvero spiacente di quanto mi scrivi riguardo a’ tuoi pezzi: ho fatto vive rimostranze al correttore ed al trascrittore , i quali mi dicono, naturalmente, che sono stati ligi all’originale: dovresti farmi il favore di mandarmi una qualsiasi delle tue melodie, con segnati gli appunti, così mi servirà per dare sotto il naso di quei due signori, con relativo secondo caffè: e non aver riguardi, perché di queste corbellerie non voglio ne succedano.

        Io non ho risposto alla tua del 12 scorso dicembre, perché avvisasti prossima la tua sospirata venuta a Milano : qualche giorno di poi, Brosovich mi avvertì che venivi il 3 corrente!!....e quindi ti aspettavo sempre...e starei aspettandoti ancora!....

        Ho regolato la posizione del Bossetti , secondo i tuoi consigli - e spero ch’egli si mostrerà degno della fiducia in lui riposta, e della quale ti è in massima parte debitore: spero che tu lo consiglierai bene, anche per quelle forme esteriori e di modi, assolutamente indispensabili costì.

Per il corrispondente della Gazzetta  vorrei persona che trattasse la materia in modo brillante, non semplicemente teatrale: quindi cronaca mondana dei ricevimenti e concerti, dei teatri inglese ed italiano, qualche articolo biografico di celebri autori, con relativo ritratto: occorrendo anche illustrazioni di facciate di teatri, o di case, dimore di celebrità, o di monumenti. Col 1° numero dell’89 che riceverai, vedrai una grande trasformazione nella Gazzetta : e questa ti darà l’idea di ciò che occorre. Io faccio enormi sacrifizi per tener vivo l’unico giornale d’arte in Italia, e ciò rappresenta una passività enorme: perciò non posso largheggiare nei compensi: il povero Lisei aveva 8 franchi per colonna: tenendo lo stesso prezzo (che è il più alto accordato ai redattori) ora sarebbero 6 franchi per colonna, perché ora è molto più piccola di quella del vecchio formato.  Quanto al numero delle corrispondenze potrebbero essere 3, o 4 al mese nella Season , ed 1, o 2 negli altri mesi o più, se vi è materia addatta [sic].

Ti ho mandato solo 5 copie cad. de’ tuoi pezzi, sempre in aspettativa della tua venuta: oggi te ne spedisco altrettante degli altri pubblicati: dimmi se devo mandartene altre.

Ma insomma sì o no, te li faremo questi auguri personalmente?...intanto te li ripeto per lettera e con tutto il cuore, a nome di tutti noi, e con una amichevole stretta di mano sono il sempre

tuo Aff Giulio Ricordi

 

1°Poscritto: accludo una raccomandazione fattami , perché tu mi scriva in proposito

2° Poscritto: la tua Serenata  è una bellezza!

 

56.

pp. 103-104

CLET001937

 

Milan, 5 January 1889

 

Dearest Tosti ,

 

   I have received your letter from the 2nd of this month and am truly sorry for what you write regarding your pieces. I have soundly chastised the editor and the copyist [trascrittore], who naturally told me that they were faithful to the original. You must therefore do me the favor of sending me any one of your songs marked with your observations to put under the noses of those two fellows for a dressing down; and please have no compunction in doing so because I’ll suffer none of this nonsense.

   I did not answer your letter of 12 December last because you had said your long-awaited visit to Milan was imminent; then a few days later Brosovich advised me that you were coming on the 3rd of this month!!.... so I continued to wait... and I am waiting still!....

   I have regulated Bossetti ’s position according to your suggestions and I hope that he will prove worthy of the trust, for which he is largely indebted to you. I hope that you will advise him well, including for those outer appearances and manners that are absolutely indispensible there.

   For the correspondent of the Gazzetta  I would like a person with a smart and energetic writing style, not simply theatrical reporting; therefore news of high-society receptions and concerts, of the English and Italian theatres, an occasional article featuring some famous composer with a relative portrait; also external illustrations of theatres or the homes of celebrities or of monuments as needed. With the first issue of ‘89 which you are about to receive you will see a great transformation in the Gazzetta , and this will give you an idea of what I seek. I make enormous sacrifices to ensure that the only periodical in Italy dealing primarily with the arts stays alive, which represents an enormous financial liability, such that I cannot dispense lavish sums in compensation: our poor Lisei received 8 francs per column, which would translate now at the same rate (the highest any editor receives) to 6 francs per column because the columns are now much smaller than in the old format. As for the number of contributions, they could be 3 or 4 per month during the “Season” , and 1 or 2 in the other months, or more if the material is appropriate.

   I have sent you just 5 copies of each of your pieces, always awaiting your visit. Today I will send as many copies of the other published pieces; let me know if I should send you more.

   Well then, yes or no, will we be able to wish you a happy new year in person?... meanwhile I heartily extend this greeting in writing on behalf of everyone here, and with a friendly salute I remain

 

Yours warmly, Giulio Ricordi

 

1st P.S.: I include a [letter of] recommendation that was sent to me so that you might tell me what you think

2nd P.S.: your Serenata is lovely!

 

 


Named places
Milano

Tipology copialettere
Sub-tipology letter
Writing manuscript
Language italian

Letter name DOC01827.056
Volume Signature DOC01827
Year 1888-1901
Volume 01
Pag 103-104
No. pag 2